Proust e il campanile

Home » My blogs » Viaggi » Europa » Svizzera » Proust e il campanile
Proust e il campanile - Sulgen al tramonto

E io avrei voluto potermi sedere là, e restare tutta la giornata a leggere ascoltando le campane; perché era così bello e tranquillo che quando l’ora suonava si sarebbe detto, non che turbasse la quiete della giornata, ma la liberasse di quel che conteneva, e pareva che il campanile, con la precisione indolente e meticolosa di una persona che non ha nient’ altro da fare, si limitasse — per strizzare e lasciar cadere le poche gocce d’oro che il calore vi aveva lentamente e naturalmente  accumulato — a comprimere, al momento giusto, la pienezza del silenzio.

Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto

Streets of Sulgen

Related Images:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *